“L’impressione che si ricava scorrendo anche solo rapidamente il testo è quella di un grande affresco al cui interno si svolgono i destini degli e le parabole dei processi storici. Gli anarchici calabresi scelgono in gran parte l’Argentina e la sua capitale come patria d’adozione. Teorizzando strategie di lotta alternative rispetto ai metodi praticati dalle organizzazioni sindacali di orientamento riformista, il movimento anarchico riuscì a incanalare energie e consensi intorno a un progetto di democrazia diretta, di solidarismo e di azione rivoluzionaria che intendeva fornire una risposta concreta alle richieste pressanti degli ultimi.”

Dalla prefazione di Katia Massara

 

 

Vai allo store

oppure

Richiedilo a info@edizionierranti.org

 

 

Pagine 256
Anno: 2018
Prezzo 15,00

Comments are closed.

Bombax Theme designed by itx