copertina_roberta_racconti copiaLa scrittura si traduce nel racconto dell’esperienza del sé e dell’altro attraverso
le ragioni delle scelte, il dolore, il confronto con tutto ciò che la vita
riserva fra bene e male.
Uomini, donne, ma anche due animali, un gatto e un cane, sono protagonisti
o coprotagonisti di vicende a tratti intense, a tratti crude, a tratti drammatiche,
spesso intrise del sapore buono delle piccole cose, che aiutano ad
apprezzare l’essenza vera del vivere e del condividere.

 

Roberta Lorusso è nata a Bari e vive a Cosenza.
Alla attività di pittrice ha affiancato negli anni scultura e scrittura, mezzi con i quali
l’artista esprime un forte patos creativo. Attraverso la sua produzione, si è fatta portavoce
di problematiche quali la tolleranza, l’accoglienza, lo sfruttamento dissennato
delle risorse e l’aggressività dell’uomo nei confronti del pianeta. Molte le mostre definite
di “forte impatto sociale”, tra le quali sono da ricordare “Terra Madre”(Casa delle
Culture – CS-2009), dedicata all’Africa come emblema di terra aggredita dalla stoltezza
dell’uomo, “Dove Sei Uomo” (Biblioteca Nazionale CS-2010), rivolta alla distrazione
nei confronti di ciò che sta avvenendo a livello globale e, “Materia(l)Mente”

(Sala Museale BN 2011), che ha avuto come tema la forza del pensiero. Ama definire
la poesia il luogo più intimo dove incontrare sè stessa, la sua prima silloge dal titolo
“I ricordi sono finestre” è stata pubblicata nel 2010 da Albatros. Per i tipi delle
Erranti ha già pubblicato la raccolta di poesie “Forme d’acqua” (2013).

 

  • Pagine 104, brossura
  • Anno: 2013
  • Lingua: italiano
  • Prezzo 8,00

Comments are closed.

Bombax Theme designed by itx